Stato di disoccupazione
Riconoscimento,Conservazione ,sospensione e perdita  dello stato di disoccupazione.


RICONOSCIMENTO

L'iscrizione del lavoratore al CPI decorre dalla data di presentazione dell'interessato presso lo stesso Centro,nel cui ambito territoriale si trova il proprio domicilio.

Per i minori la dichiarazione di immediata disponibilità dovrà essere sottoscritta da chi esercita la potestà genitoriale.

All'atto dell'iscrizione  l'interessato dovrà dichiarare :

  • "di non essere  attualmente impegnato in alcuna attività lavorativa"
  • "o di svolgere un'attività lavorativa il cui reddito che ne derivi non sia superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione sulla base delle disposizioni vigenti in materia, per l'anno fiscale in corso"
  • l'eventuale attività precedentemente svolta
  • l'immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa

CONSERVAZIONE

Si conserva lo stato di disoccupazione quando  non si supera il reddito minimo escluso da imposizione (lordo) pari a 8.000 euro per lavoro dipendente o fiscalmente assimilato ( per es. lavoro a progetto) e 4.800 euro per lavoro autonomo ( per es. reddito d'impresa o per l'esercizio di professioni compreso il lavoro occasionale) e 10.000 euro  ai  lavoratori di cui all'art 1 ,comma i della legge 68/99 
Nel caso in cui si svolgano entrambe le tipologie di attività lavorativa, il cumulo dei redditi che ne derivano non dovrà superare , comunque, l'importo massimale piú elevato ( cioè 8.000 euro e 10.000 euro per i lavoratori di cui alla l. 68/99).


Il lavoratore che intende "conservare" il proprio stato di disoccupazione e dunque il decorrere della sua anzianità deve documentare  ( ha l'obbligo) :

  • In caso di rapporto di lavoro a tempo determinato di durata inferiore  a otto mesi o quattro se "giovane", deve documentare  al CPI competente  il mancato superamento del reddito minimo;
  • In caso di rapporto di lavoro a tempo indeterminato part-time deve documentare al CPI competente il il mancato superamento del reddito minimo ;
  • In caso di risoluzione anticipata di un rapporto di lavoro che avrebbe comportato la perdita dello stato di disoccupazione, spetta al lavoratore  entro il termine perentorio di 30 (trenta) giorni dall'avvenuta cessazione , dichiarare e documentare  al CPI il mancato superamento del reddito minimo personale escluso da imposizione riferito all'anno solare ( 1 gennaio - 31 dicembre).

Sospensione dello stato di disoccupazione.

Si sospende lo stato di disoccupazione (anzianità) quando si supera il reddito minimo escluso da imposizione (lordo) pari a 8.000 euro per lavoro dipendente e assimilato e 4.800 euro per lavoro autonomo e il rapporto  di lavoro, a termine o a tempo determinato,  non supera gli 8 mesi ovvero 4 mesi se trattasi di giovane ( 18/25 anni compiuti o ,se in possesso di un diploma universitario di laurea fino a 29 anni compiuti)




Perdita dello stato di disoccupazione.

La perdita dello stato di disoccupazione avviene automaticamente nei seguenti casi:

  1. stipula di un rapporto di lavoro a tempo pieno ed indeterminato
  2. stipula di un rapporto di lavoro a tempo determinato di durata superiore  a otto  mesi o quattro se giovane,tale da assicurare un reddito minimo  complessivo annuale superiore al reddito minimo personale escluso  da imposizione sulla base delle  disposizioni in materia per l'anno fiscale.


Documenti da scaricare
pdf  Decreto Legislativo 21 aprile 2000 n. 181
Menu della pagina
Indietro Indietro  Stampa la pagina Stampa la pagina
Torna su Bookmark and Share
 
 
Provincia di Catanzaro
YouTube RSS Twitter Facebook Versione Mobile